Notizie dalla Rete Voltaire

by Mario Rossi Network 

 
     
 

Area
51

   

Rete
Voltaire

 

Indice del Sommario


Réseau Voltaire.net - per la libertà 
d'espressione

I principali titoli della settimana dal 24 al 30 maggio 2004

OFFESA OVVIA


CNN dissimula graffe di propaganda nei giornali teletrasmessi
Nel marzo 2004, il dipartimento stati-unien della salute e dei servizi sociali ha comandato una campagna di relazioni pubbliche a Karen Ryan comunicazione Group. Quest'ultimo ha realizzato tre sequenze videi, due in inglese ed in spagnolo, sotto forma di servizi falsi di stampa. Si poteva vedere anche bene il segretario alla salute che il presidente Bush, lungamente applaudito allora che firmava la legge di riforma della sicurezza sociale (Medicare). I videi sono stati mescolati da CNN fra quelle che produce e diffusi via la sua agenzia di stampa alle reti televisive locali. Le graffe sono state così diffuse da quasi tutte le catene locali negli Stati Uniti durante i giornali d'informazione. L'affare, che è stato rivelato dalla New York Times, è stato appena confermato da una relazione del GAO, la Corte dei conti stati-unienne. L'impiego di fondi pubblici a fine di propaganda interna è strettamente proibito dalla legge. (GAO B-302710, 19 maggio 2 004) 
 "il mondo " si lava le mani di avere messo i piedi nel piatto >>>

La IISS raccomanda la spedizione di 500.000 uomini in Iraq di stabilizzare il paese >>>

Hillary vota molto eccetto Bush >>>


A RAGGI X (accessibili agli abbonati o con micropaiement)
Di Washington a Bagdad
Ahmed Chalabi,
percorso di un avventuriero


Ahmed Chalabi cominciò la sua carriera montando una vasta frode bancaria internazionale per conto di servizi segreti occidentali. Quindi giocò successivamente le utilità per il CIA, Mossad ed il pentagono. La sua lacuna : fornire i alibis iracheni necessari per presentare una guerra coloniale come la liberazione di un popolo. Ma dopo avere molto mentito, per tutto il mondo, sulle armi di distruzione massiccia ed i legami tra Saddam Hussein e Ben Laden, è consumato ed ingombrante. Il CIA è riuscita ad allontanarlo, temporaneamente, al profitto della sua competizione Iyad Allaoui.

I colombiani paramilitari in Venezuela
Della guerra mediatica  alla lotta armata

La cattura di un centinaio di paramilitari colombiani in un'azienda agricola, a meno di 20 chilometri di Caracas, met. in evidenza il fatto che diversi fattori come l'esilio cubano, il narcottraffico, il oligarchie colombiano, alcuni falconi stati-uniens ed i magnati dei mass media commerciali intensificano di sforzi per destabilizzare ed occupare militarmente il Venezuela, che possiede una delle riserve di idrocarburi più importanti in occidente. Un'indagine di Aram Aharonian, direttore della rivista latino-americana questione.
Con Aram Aharonian

Nuove applicazioni a Abou Ghraib
I manuali di tortura dell'esercito degli Stati Uniti

Le condanne della tortura da parte di parlamentari stati-uniens, dopo la pubblicazione di fotografie di sévices alla prigione di Abou Ghraib, non devono fare dimenticare che questi stessi parlamentari hanno imposto il ristabilimento della tortura per lottare contro il terrorismo dopo l'11 settembre. Le pratiche attuali sono l'applicazione meticolosa di manuali militari in vigore in America latina da quaranta anni, inizialmente sotto gli ordini diretti di Klaus Barbie, quindi sulle istruzioni politiche di Dick Cheney e John Negroponte.
Con Arthur Lepic

Il CIA fa le sue classi
1965 : L'Indonesia, laboratorio della contro-insurrection

Per invertire il presidente indonesiano Sukarno che si era combinato ai comunisti, gli Stati Uniti sperimentano per la prima volta su vasta scala la strategia della tensione e la guerra di contro-insurrection, nel 1965. Il CIA sovvenziona alla volta maquis secessionisti e l'esercito che li combatte. Quindi mette in scena un lotto falso per giustificare l'eliminazione dei sostegni del presidente da parte di una junte militare. Avendo destabilizzato il paese, Washington causa una guerra civile durante la quale mobilita la popolazione per assassinare 500.000 ad uno milione sympathisants di comunisti.
Da parte di Paul Labarique


Sottoscrivete a 'Voltaire '


A RAGGI X (articoli de plus oltre tre mesi in accesso libero)


Syndicalisme elegante
Il OIT vuole incanalare gli altermondialistes

2 MARZO 2004 | Per l'organizzazione internazionale del lavoro (OIT), il principale problema della mondializzazione non è d'ordine economico o sociale, è il terrorismo mondiale che minaccia le società aperte. In una nuova relazione, gli esperti sindacali e patronali elaborano un discorso destinato ad ordinare quello degli altermondialistes. Poco a poco prende forma un recupero del movimento antiglobalisation in ciò che si decide di chiamare "il dialogo tra Davos e Porto Alegre ". Già l'organizzazione della tribuna sociale di Barcellona è messa sotto controllo.
Con Alejandro Teitelbaum

Washington e Parigi invertono Aristide
Colpo di Stato in Haiti

1 MARZO 2004 | Washington e Parigi si sono riconciliate per difendere i loro interessi imperiali nei Caraibi. Savamment hanno organizzato un colpo di Stato in Haiti per invertire il presidente eletto. Dopo avere fabbricato un'opposizione d'idoneità intorno del finanziere della dittatura del Duvalier, André Apaid, Washington ha creato gruppi armati intorno dell'ex ufficiale putschiste Guy Philippe. Mentre Régis Debray e Véronique de Villepin-Albanel tentavano di forzare Jean-Bertrand Aristide alla dimissione. In definitiva, la via restando fedele a Aristide, i "ribelli " non sono entrati in Port-au-Prince. Sono le forze speciali stati-uniennes che hanno dovuto togliere il presidente, nel suo palazzo, alla piccola mattina.

Salute ed ambiente
Bush allontana gli scienziati

27 FEBBRAIO 2004 | Il presidente Bush, che cita spesso la scienza a sostegno delle sue decisioni, prende alcune libertà con essa. Ha allontanato dai consigli scientifici i migliori specialisti per lasciare il posto ai lobbyistes delle grandi multinazionali ed agli evangelici. Così, ha affidato la sicurezza alimentare agli allevatori industriali, la salute dei figli agli industriali del piombo e la lotta contro l'AIDS agli inquisiteurs della "peste homosexuelle ". Infine, dopo avere letto la bibbia, non è più molto sicuro di quanto gli evoluzionisti abbiano ragione contro gli créationnistes.
Da parte di Paul Labarique

Corte internazionale di giustizia
Il discorso israeliano alla prova del diritto

26 FEBBRAIO 2004 | Durante tre giorni, la Corte internazionale di giustizia dell'Aia ha conceduto un'audienza gli avvocati di una quarantina di stati a proposito delle conseguenze giuridiche della costruzione da parte di Israele di una parete all'interno dei territori palestinesi che occupa. Rifiutando di partecipare a questa procedura, il governo Sharon si è accontentato di depositare una memoria che mette in causa la competenza e l'imparzialità di questa giurisdizione. Oltre della questione di cui è afferrata dall'assemblea generale dell'ONU, la Corte dovrà dunque rispondere alle obiezioni israeliane e confrontare il vocabolario della sua comunicazione con la realtà dei fatti.

Il Piano Colombia
Cocaina, petrolio e mercenari

25 FEBBRAIO 2004 | Il Piano Colombia, presentato nel 1998 dal presidente Andres Pastrana come un programma di sviluppo economico senza droghe, è effettivamente una copertura per l'impianto delle forze stati-uniennes nel paese. Le operazioni militari, dirette di Washington dal generale McCaffrey, hanno costato la vita a migliaia di contadini e di guerriglieri che si richiedono del marxismo o della teologia della liberazione. Dopo cinque anni di combattimenti, la Colombia è sempre il primo produttore mondiale di cocaina e le sue risorse petrolifere sono più che mai controllate da Washington.
Da parte di Paul Labarique


TRIBUNE LIBERE INTERNAZIONALI
(accessibili agli abbonati o con micropaiement)
La sintesi dei dibattiti strategici e l'analisi delle tendenze internazionali con lo studio delle tribune sembrate nella stampa internazionale.

 La rifondazione delle relazioni transatlantiche in questione

 La politica imperiale è controproducente

 Tortura ed ordine morale

 Le scuse Chalabi

 La tortura, erano meglio prima !


RIFERIMENTI


27 maggio 1848
La fine del "Sanpatricios "
Numerosi immigranti furono arruolati nell'esercito US fin dalla loro discesa di barca per partecipare all'invasione del Messico in 1848 (vedere  "l'invasione del Messico da parte degli Stati Uniti "). Fra loro, un gruppo di un migliaio d'Irlandese, colpito di vedere l'esercito US condurre azioni contro i civili che ricordano loro le troppe estorsioni che hanno fuggito, si rivolta e denuncia il razzismo degli ufficiali bianchi protestanti nei confronti dei contadini bronzati e cattolici. Per lo stato maggiore, erede del dispetto anti-irlandese britannico, il proletariato risaia è soltanto una massa di papistes sovversivi che occorre mettere al passo. Un primo gruppo di mutins è germogliato in 1847 a Posos, il resto prende il maquis e raggiunge l'esercito messicano dove formerà la brigata Santo-Patrick, los Sanpatricios, e parteciperà attivamente alla difesa di monterey. Il 27 maggio 1848, tre mesi dopo la sconfitta messicana, l'ultimo gruppo di Sanpatricios si rende nella sierra di archiviasti. Tutti saranno appesi immediatamente. Henry Moore, uno dei capi dichiara " io meurs per avere difeso i valori della rivoluzione americana." Sono più degni di portare la bandiera stellata che voi.  
1 giugno 1879
Napoleone massacrato dai Zoulous

29 maggio 1980
Massacro "approvato " a Kwangju

26 maggio 1966
I bonzes vietnamiti immolent


Abonnés


Ricevete ogni giorno Voltaire, la rivista di analisi internazionali in PDF pronto a stampare, in il vostro zoppica alle lettere.
> teletrasmettere un numero


Accedete a tutti gli articoli ed alla tribuna degli abbonati su reseauvoltaire.net.
> in sapere più...


Sostenete attivamente il lavoro della rete Voltaire e garantite la sua indipendenza finanziaria.

> Mi sottoscrivo a Voltaire

 

Rete Voltaire - informazioni legali - gestire la vostra sottoscrizione al bollettino d'informazione
 

 
 

Area
down
load

   

Mail
Gratis

 
 
     
 

webmaster@mariorossi.net

 
 
 
 
Emergency
 
 
         


Powered by GdAonline