Notizie dalla Rete Voltaire

by Mario Rossi Network 

 

Sommario settimanale del sito: www.reseauvoltaire.net

 

Voltaire  

Rete Voltaire - Sommario settimanale del del 24 al 30 gennaio 2004

Réseau Voltaire.net - per la libertà di espressione

I principali titoli della settimana del 24 al 30 gennaio 2004
, Su fondo bianco: gli articoli in libero accesso - Su fondo beige: quelli riservati agli abbonati,

FLAGRANTE REATO


'' Colin Powell inaugura la Georgia
Sono ai lati del segretario di stato Colin Powell che il nuovo presidente Géorgien è stato intronizzato, il 25 gennaio 2004. Difatti, Mikhaïl Saakachvili non nasconde dovere il suo arrivo alle organizzazioni "no-governative" che emanano della vetrina pubblica della CIA, il Nazionale Endowment for Democracy che ha orchestrato il capovolgimento di Edouard Chevardnadze. A l'issue de la cérémonie, des hélicoptères ont lâché des pétales de roses symbolisant la « révolution des roses ».
 '' Tre bambini liberati di Guantanamo">

'' Tsahal vuole un permesso di tirare">

'' Cheney prepara la prossima guerra">

'' La legge del contrappasso">


FOCUS, gli articoli di attualità in accesso pagante,
Notizia made in CIA
L'intox dei barili iracheni

''  La stampa occidentale ha ripreso molto largamente le notizie secondo che 270 personalità e società oppositore alla guerra contro l'Iraq sarebbero state rimunerate da Saddam Hussein. Ma i nostri colleghi non si sono dati la pena di verificare la loro veracità, né anche la loro verosimiglianza. Avrebbero potuto scoprire che il giornale iracheno che ha pubblicato questa accusa è stato creato coi fondi di George Soros, l'aiuto del NED, un paravento della CIA, i consigli del vecchio padrone di La Voce dell'America e che ha beneficiato del sostegno del governatore dell'Iraq Paul Bremer sé. È stata diffusa universalmente dal MEMRI, una "agenzia di stampa" creato per gli ufficiali di Tsahal. Il Rete Voltaire descrive la trafila di intossicazione.

Il clan Sharon faccia alla Giustizia
La democrazia israeliana irascibile per la corruzione

''  Da cinque anni, Israele sopporta una serie di scandali politico-finanzieri che scuotono le sue istituzioni. Non si tratta più solamente di finanziamento illegale dei partiti politici, ma dell'entrisme di gruppi mafieux nei partiti di governo. Ultima mi affaccendo in data: il collocamento in causa del Primo ministro imputato di avere percepito dei vasi di vini per consumare della sua influenza diplomatica in favore di un promotore immobiliare israeliano impiantato in Grecia ed in Spagna. Dopo essere sfuggito di numerose volte alla giustizia, Ariel Sharon ed i suoi due figli, Omri e Gilad, potrebbe essere incolpato prossimamente dal nuovo procuratore generale.
Per Paul Labarique

I 337 millards nascosti
Il vero bilancio del difesa US

''  Più nessuno controlla il bilancio militare degli Stati Uniti dal 11 settembre 2001. Non solo il Pentagono conduce dei programmi faraonici per costruire a qualsiasi prezzo delle armi all'utilità dubitatore, ma le guerre fanno esplodere le previsioni finanziarie. Sacrificando tutto alla protezione faccia alla "minaccia terroristica", l'amministrazione Bush pratica una puntura i bilanci civili e militarizzi tutti i settori della società. Più nessuno sembra potere fermare un fenomeno che, tuttavia, non potrà continuare ancora bene molto tempo. Il bilancio annunciato per l'anno 2005 è di 420 miliardi di dollari. Raggiungerà in realtà al minimo 757 miliardi.

Guerre preventive
Il bersaglio siriano

''  Indifferenti all'opposizione di Merluzzo Powell, i falchi preparano la prossima tappa del rimodellatura del Vicino-Oriente: la "liberazione" del Libano e l'attacco della Siria. Cominciano a costituire il loro schienale di accusa per giustificare di queste operazioni utilizzando la stessa retorica che per l'Iraq, sostegno al "terrorismo internazionale" e detenzione di armi di distruzione massiccia. Il Pentagono sa potere appoggiarsi sul generale Sharon, impaziente di creare un Stato Maronite in Libano e di finire ne con la resistenza palestinese. Il dispositivo militare sarà operativo nel giugno 2004.
Per Paul Labarique

Allerta mondiale per la Corea del Nord
Scoppio dell'arma alimentare

''  Tra 1993 e 1998, tre a cinque milioni di persone sono morti di fame in Corea del Nord. Il Programma alimentare mondiale (PAM) ha portato poi un aiuto minimale alla popolazione per avvertire il rinnovo di una tale catastrofe. Ma, riprendendo l'argomentazione di Washington, parecchie organizzazioni umanitarie di cui Medici senza frontiere, denunciano questo aiuto che manterrebbe la dittatura "sotto perfusione" adesso. Il PAM ha appena annunciato che si trova costretto di interrompere questo aiuto vitale, errore di finanziamento. Gli Stati Uniti possono fare di nuovo uso della carestia per abbattere uno degli ultimi regimi stalinisti.
Per Michel Sitbon


FOCUS, archivi di più di tre mesi diventate gratuite,


Privatizzazione delle risorse naturali
Gas e perpetuazione delle relazioni coloniali in Bolivia

''  La Bolivia possiede la più grande riserva di gas naturale dell'America latina. Questa risorsa a stata privatizzata durante gli anni 1990 al profitto di sovranazionale stato-uniennes per l'ex presidente Sanchez di Lozada. Questo, recentemente rovesciato per i boliviani, è stato sostituito da Carlos Mesa di cui si ignora se oserà sfidare il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale rendendo al popolo boliviano il beneficio delle risorse naturali del paese.
Per Cécile Casen

Privatizzazione della Bolivia
Le mobilitazioni popolari fanno cadere il presidente boliviano

''  Il 17 ottobre, in fine secondo mezzogiorno, il presidente Gonzalo Sánchez di Lozada fuggiva della Bolivia, lasciando che dietro lui, piacque di ottanta morti e delle centinaia di feriti e mutilati. Non avendo il coraggio di affrontare la popolazione e di presentare sé il suo dimissioni, mandò una lettera che fu letta davanti al Congresso nel mezzo dei fischietti. Più tardi, il suo vicepresidente Carlos D. Mesa doveva assumere al suo giro la presidenza. Così si concluse uno degli episodi più tragici vissuti per la Bolivia dal suo ritorno alla democrazia nel 1982. Pubblichiamo un articolo del nostro collega boliviano El Juguete Rabioso che il Rete Voltaire pubblica su internet adesso.
Per Sergio Cáceres

TRIBUNE LIBERE INTERNAZIONALI
La sintesi dei dibattimenti strategici e l'analisi delle tendenze internazionali per lo studio delle tribune apparse sulla stampa internazionale.

 I no-detti del Commissione Hutton

 La Francia deve sottoporsisi negli Stati Uniti?

 La "guerra al terrorismo" è finita?

 L'ayatollah Sistani può nuocere ai progetti stato-uniens?

 Lo sfaldamento sensibile del leadership US


CONTROVERSIA


Lettera aperta di Federico Fasano Mertens
Di Hitler a Bush

''  Questo testo è la risposta fatta da Federico Fasano Mertens, direttore del quotidiano urugayen Il República, all'ambasciatore degli Stati Uniti in Urugay che rimproverava al suo giornale di avere paragonato George W. Bush ad Adolf Hitler. Non si tratta, per il giornalista, di dedicarsi a questo avvicinamento col solo fine di denigrare il presidente stato-unien. Al contrario, mette in bilancia il regime di Washington ed il Terzo Reich sui piani ideologici, diplomatici, economici e militari. Federico Fasano Mertens paragona anche la presa di potere dei due uomini. Alla differenza del dittatore tedesco, George W. Bush non è stato eletto democraticamente, ma, come egli, ha sostenuto il suo potere con un évènement traumatizzante che l'autore designa siccome "l'incendio del Reichstag americano."
Per Federico Fasano Mertens


'Abonnés'


Ricevete ogni giorno Voltaire, la rivista di analisi internazionali in PDF pronto a stampare, in vostro zoppico alle lettere.
> teletrasmettere un numero

Accedete a tutti gli articoli ed al foro degli abbonati su reseauvoltaire.net.
> sapere ne più...

> Mi abbono a Voltaire

Rete Voltaire - Notizie legali - Gestire il vostro abbonamento al newsletter / désabonnement


 
     
 

voltaire@mariorossi.net

 
 
 
     
Aggiornamento: 01 febbraio 2004

www.mariorossi.net

 

Indice del Sommario