Notizie dalla Rete Voltaire

by Mario Rossi Network 

 
     
 

Area
51

   

Rete
Voltaire

 

Indice del Sommario


Réseau Voltaire.net - per la libertà 
d'espressione

I principali titoli della settimana dal 21 al 27 giugno 2004

OFFESA OVVIA


Il primo sindacato stati-unien richiede la fine dell'occupazione del Iraq
Il servizio usate internazionale Unione (SEIU), primo sindacato negli Stati Uniti con 1,6 milioni di membri e socio alla AFL, ha approvato all'unanimità, allora della sua convenzione annuale aSan-Francisco, il 22 giugno, una dichiarazione che richiede in particolare " la fine dell'occupazione del Iraq da parte degli Stati Uniti ;" il nuovo stanziamento delle risorse della nazione attualmente assegnate alle spese militari sproporzionate, per sovvenire alle necessità delle famiglie di lavoratori nei settori delle cure sanitarie, dell'istruzione, della tutela dell'ambiente, dell'alloggio e per un tenore di vita rispettabile. . Questa dichiarazione si basa su una lettera indirizzata in gennaio scorso dal presidente del SEIU, Andrew L. Stern, a George W. Bush, nella quale rimetteva in causa tutta la sua politica. Contraireme nt ad un'opinione comune in Europa, l'alternativa agli Stati Uniti non è più tra il Stato assistenziale democratica e la sregolatezza repubblicana, ma tra spese civili o spese militari. 
Iraq "sovrano " : immunità penale per la coalizione >>>

Russia : gli indipendentisti ceceni destabilizzano le province vicine >>>

Il vero bilancio umano in Iraq >>>

La Francia répugne a giudicare l'abbot accusato di genocidio >>>


A RAGGI X (accessibili agli abbonati o con micropaiement)
Aristocrazia del dollaro
Come il Consiglio delle relazioni straniere determina la diplomazia US

Da 60 anni, Council si Foreign Relations (CFR) consiglia il dipartimento di Stato. Per ogni conflitto, determina gli scopi di guerra nell'interesse dei suoi membri e fuori di ogni controllo democratico. Partecipa anche alla scrittura di una storia ufficiale ogni volta che è necessario condannare i errements del passato e rifarsi un'immagine. Finanziato da 200 multinazionali, comprende 4.200 membri co-optés fra i quali sono scelti la maggior parte dei dirigenti governativi. L'elite dell'affare elabora la politica estera degli Stati Uniti per consenso a porte chiuse.

Léviathan US
Caccia alle sorcières, dei comunisti ai musulmani

Dall'inizio dello XXè secolo, gli Stati Uniti hanno forgiato la loro unità nazionale sulla denunzia di un nemico interno. I comunisti occupano un posto di scelta fra gli obiettivi di questa caccia alle sorcières che toccò anche gli anarchici, i cittadini d'origine giapponese, i homosexuels ed i athées. Lo Stato federale ha realizzato strutture gigantesche di repressione articolate a milizie patronnales. Questa violenza permanente contro un capro-emissario si gira aujourd'oggi verso i musulmani.
Da parte di Paul Labarique

Ultima pulizia prima della liberazione
1948-1960 : "stato di emergenza " in Malesia

Nel 1948, il Regno Unito intraprese di sradicare la parte comunista malese prima di dare la sua indipendenza alla colonia, in modo da potere mantenere lo sfruttamento economico del paese su una lunga durata. Su questo teatro d'operazione, la corona sperimentò i primi metodi di contro-insurrection che includono il raggruppamento forzato delle popolazioni in "piccoli villaggi strategici " e la defogliazione della giungla. Un modello che ispirò gli Stati Uniti del Vietnam al Iraq.
Con Arthur Lepic

La realtà ha raggiunto il romanzo ?
Il colpo di Stato del 2012

Un romanzo, redatto nel 1992 su richiesta di Colin Powell, circola oggi fra gli ufficiali dell'esercito degli Stati Uniti. Descrive un colpo di Stato militare nel 2012, dopo che le forze armate si sono sostituite al potere civile per l'aiuto sociale e medico, l'istruzione, i trasporti ; e che l'ordine sia stato unificato per garantire la "difesa della patria ". Dodici anni dopo la sua pubblicazione, questo scenario è soprattutto realizzato dai neo-conservatori : quattro ordini centrali sono stati affidati al solo generale Eberhart che ha sviluppato programmi di sorveglianza e di fichage dei cittadini. Manca soltanto un'ultima catastrofe prima del colpo di Stato temuto.

Imperialismo di mercato
L'istituto americano dell'impresa  alla casa-Bianco

L'istituto americano dell'impresa (AEI) è diventato il propagandista del patronato repubblicano a favore del imperialismo del libero-mercato. Come teste motrici russe, alloggia la nuova iniziativa atlantica (NAI) che controlla l'integrazione euro-atlantica, ed il progetto per un nuovo secolo americano (PNAC) che ha redatto il programma della presidenza Bush. L'istituto è diretto in sous-main dall'ex presidente Gerald Ford e l'attuale vicepresidente Dick Cheney. Come ogni anno, avevano invitato questo fine settimana, in una stazione di sport d'inverno dell'Colorado, un centinaio di personalità a discutere a porte chiuse. Questa volta, si trattava di rettificare la strategia elettorale di George W. Bush.


Sottoscrivete a 'Voltaire '


A RAGGI X (articoli de plus oltre tre mesi in accesso libero)


Supplétifs d'impero
L'alleanza Germania - USA

26 MARZO 2004 | La diplomazia tedesca è anche titubante di fronte agli Stati Uniti che il suo omologo francese. Sostenendosi su Joschka Fischer per fare esplodere la coppia franco-tedesca, Henry Kissinger ha riannodato i legami transatlantici. Gerhard Schröder e George W. Bush ha firmato, il 27 febbraio, un'"alleanza per il 21o secolo ". Washington aziona Berlino per controllare la costruzione europea nel suo interesse proprio. In ricerca di petrolio, la Germania potrebbe anche essere utilizzata per tessere nuovi contatti nel golfo arabo-persico e fare concorrenza alla politica araba della Francia.
Da parte di Pierre Hillard

 La "mia missione in Iraq "
Le confessioni del generale Garner

25 MARZO 2004 | Un anno dopo essere stato allontanato del suo posto di governatore civile del Iraq, il generale Jay Garner si è affidato a Greg Palast. Abbandonando la lingua di legno, consegna alcune confessioni disincantate. Gli Stati Uniti non volevano liberare il Iraq, né disarmarlo, semplicemente installare basi militari permanenti ed afferrarsi delle riserve petrolifere. L'itinerario che gli fu consegnato da Donald Rumsfeld alla sua nomina era stato redatto in questo senso subito dopo l'arrivo di George W. Bush alla Maison-Bianco. Obnubilée da quest'obiettivi, la coalizione non si è affatto preoccupata degli aiuti d'urgenza né della democratizzazione. Riproduciamo qui questo documento sconosciuto la cui versione video è stata appena diffusa dalla BBC.
Con Greg Palast

Rilancio elettorale
Militarisme : John Kerry nel testo

24 MARZO 2004 | Candidato democratico alla Maison-Bianco, John Kerry médiatise poco il suo programma per la difesa e la politica estera : critica l'amministrazione Bush che ha privilegiato gli interessi di alcune società petrolifere e d'armamento al detrimento della direzione energetica globale degli Stati Uniti e dell'efficacia militare. Raccomanda l'assunzione immediata di 40.000 fantassins supplementari in modo da potere spiegare truppe ovunque nel mondo. Ma, privilegiando le azioni di destabilizzazione sulle guerre, desidera anche aumentare i bilanci del NED/CIA. in materia di sicurezza interna, intende rompere la compartimentazione tra civili e soldati, spiegare 100.000 poliziotti nelle vie e rafforzare i controlli alle frontiere qualunque in sia il prezzo.

Assassinio del cheikh Yassine
Hamas-Likoud la fine di un'alleanza oggettiva

23 MARZO 2004 | L'assassinio, lunedì 22 marzo 2004, del cheikh Ahmed Yassine, capo spiritoso del Hamas, ha suscitato il indignation della Comunità internazionale. Come un paese citato in esempio di democrazia al Vicino-Oriente può ricorrere alla pena di morte contro i suoi avversari, senza giudizio preliminare, e rallegrarsene ? Questa reazione non deve tuttavia mascherare le sfide di tale azione, che segna una nuova escalation nella politica fino al bout-iste di Ariel Sharon nei territori occupati. Lontano di mettere un termine alle azioni terroristiche di palestinesi disperati, quest'attentato, che ha fatto sette morti oltre al cheikh Yassine, è una provocazione più. Mira a radicalizzare l'opposizione palestinese per giustificare nuove operazioni militari di Tsahal.
Da parte di Paul Labarique

Studio di mercato
Gli Stati Uniti : né temuti, né graditi

22 MARZO 2004 | Pew Research Center realizza da tre anni sondaggi regolari in una cinquantina di paese per valutare l'evoluzione dell'immagine degli Stati Uniti. L'ultima consegna di questo studio mostra allo stesso tempo che gli Stati Uniti non fanno più realmente timore e che non ispirano più l'ammirazione. Sondati sono sempre più scettici quanto alle spiegazioni fornite sulla minaccia terroristica dall'11 settembre. Pensano che le guerre intraprese da Washington non sono francamente dirette contro il terrorismo, ma mirano a predominare il mondo e controllare le risorse petrolifere. Ritengono che Bush e Blair abbiano mentito ad opinione del Iraq e che gli Stati Uniti non sono più degni di fiducia.


TRIBUNE LIBERE INTERNAZIONALI
(accessibili agli abbonati o con micropaiement)
La sintesi dei dibattiti strategici e l'analisi delle tendenze internazionali con lo studio delle tribune sembrate nella stampa internazionale.

 Il caso Timothy Spicer

 Chalabi pion della guerra CIA-Maison-Blanche

 L'impero vuole reclutare supplétifs

 Illustrazioni di un cambiamento di regime

 Del buon impiego della risoluzione 1546


RIFERIMENTI


28 giugno 1969
Al Stonewall, "tapettes " non si lasciano fare
In Europa e negli Stati Uniti, gli anni 1940-1960 vedranno una repressione senza precedenti dell'omosessualità : campagne naziste di castrazione agli ospedali psichiatrici di New York passando per l'isteria popolare che vede in loro comunisti e corruttori di bambini. Nel giugno 1969, il mairie di New York, nel quadro delle elezioni comunali, lancia una campagna "legge ed ordine " che determina i neri, i poveri ed i homos. Su quest'ultimi, il capo della polizia della città parla di "blatte che la società della gente onesta deve schiacciare sotto il suo piede ". I 28, lancia un'incursione contro un bar di travestiti di Greenwich Village, Stonewall Inn. Ma questa volta, "tapettes non si lasciano fare " (come lo segnala un poliziotto alla radio) e se ne segue tre giorni di sommosse violente ai grida di Queer Power !. Il movimento Gay è sorto. Stonewall Day ormai è celebrato ogni anno a attraverso il mondo sotto il nome di Gay Pride
18 giugno 1984
 "Turner Diaries " bibbia del odio

21 giugno 1872
La giustizia privatizzata del Molly Maguires

21 giugno 1964
Quando la polizia consegnava militanti allo Klu Klux Klan

22 giugno 1900
 "i pugni della giustizia armoniosa "


Abonnés


Ricevete ogni giorno Voltaire, la rivista di analisi internazionali in PDF pronto a stampare, in il vostro zoppica alle lettere.
> teletrasmettere un numero


Accedete a tutti gli articoli ed alla tribuna degli abbonati su reseauvoltaire.net.
> in sapere più...


Sostenete attivamente il lavoro della rete Voltaire e garantite la sua indipendenza finanziaria.

> Mi sottoscrivo a Voltaire

 

Rete Voltaire - informazioni legali - gestire la vostra sottoscrizione al bollettino d'informazione
 

 
 

Area
down
load

   

Mail
Gratis

 
 
     
 

webmaster@mariorossi.net

 
 
 
 
 
 
         


Powered by GdAonline