Notizie dalla Rete Voltaire

by Mario Rossi Network 

 
     
 

Area
51

   

Rete
Voltaire

 

Indice del Sommario


Réseau Voltaire.net - per la libertà 
d'espressione

I principali titoli della settimana dal 14 al 20 marzo 2004

OFFESA OVVIA


Intimidazione e controllo della stampa in Iraq
Inizio marzo, le forze d'occupazione hanno decretato un regolamento che forza i giornalisti che entrano in Iraq per coprire la ricostruzione del paese da farsi registrare presso autorità per ottenere una carta di stampa. Secondo il segretario generale della Federazione internazionale dei giornalisti la coalizione installa gradualmente un insieme di misure tendenti ad intimidire i mass media. Il 6 marzo, tre giornalisti coreani sono stati detenuti durante quattro ore, dopo essere stati accusati di trasportare esplosivi. L'ambasciata della Corea aveva tuttavia confermato la loro identità ed aveva chiesto la loro liberazione immediata. I nuovi regolamenti, che i giornalisti ignorano per la maggior parte, sono utilizzati per controllarli : quando si mostrano troppo curiosi, basta, per allontanarli, metterli in garde-à-vue durante alcune ore sulla fede di un sospetto stesso privato di base. 
Ashcroft vuole integrare le polizie antiterroriste nella NATO >>>

RISCHIO NUOVAMENTE CONFLITTO NEL CUORE DELLA "PIPELINISTAN " >>>


A RAGGI X (accessibili agli abbonati o con micropaiement)
Gambetto adjar
Colpi da meastro sulla scacchiera georgiana

Gli Stati Uniti e la Russia si affrontano per popoli interposti per controllare il petrolio del Mar Caspio. Uscita dello scoppio dell'URSS, la Georgia è caduta nell'orbita di Washington in occasione pretesa della "rivoluzione delle rose ". Ma Mosca conserva basi militari nel paese e sostiene in sous-main i movimenti sécessionistes. Dopo l'Abhasia ed Ossétie del sud, spetta del Adjarie entrare in ribellione. Mentre il paese sembra sfuggire alla guerra civile, la Francia tenta di inserirsi nel gioco. La sua ex rappresentante alla NATO a prendere la nazionalità georgiana ed è appena entrato al governo.

L'saga di una multinazionale
Shell un'autocisterna apolide

In un secolo, la piccola società inglese di trasporto petrolifero ha fuso con l'esercente reale Dutch ed è diventata uno dei principali attori del settore. Rispondendo ad una logica puramente privata, i suoi dirigenti non hanno esitato a combinarsi al IIIème Reich, a Abasha in Nigeria, o alla SLORC birmana ; essendo le dittature sempre meno che osservano sulle questioni sociali ed ambientali. Oggi, la società giura che rispetta alte norme etiche, ma le sue promesse saranno difficili da tenere che le tensioni aumentano sul mercato petrolifero.
Con Arthur Lepic

Documenti déclassifiés
" Remember Pearl Harbor !" 

L'11 settembre 2001, nel momento in cui due aerei si incastravano nei giri del World Trade Center, i mass media occidentali evocavano nuovo "Pearl Harbor ". Il riferimento a quest'evento tragico della storia degli Stati Uniti è particolarmente ironico da quando gli archivi déclassifiées del pentagono hanno permesso di stabilire che, non soltanto l'attacco del 7 dicembre 1941 non fosse una sorpresa per il presidente Franklin D. Roosevelt, ma che fosse anche anticipata e preparata da più di un anno. La totalità allo scopo di convincere l'opinione pubblica risolutamente isolationniste ad entrare in guerra contro le forze dell'Axe composte dal Giappone, della Germania nazista e dell'Italia fasciste.
Da parte di Paul Labarique

Transito in Giamaica
Parigi riduce il presidente haïtien

Tolto dalle forze speciali stati-uniennes e sequestrato da commando francesi in repubblica centrafricaine, Jean-Bertrand Aristide è stato liberato grazie alla pressione internazionale. Sostenuto dal Sudafrica, la Comunità dei Caraibi e l'Unione africana, ha raggiunto la Giamaica di dove intende ristabilire il processo costituzionale in Haiti. Tre settimane dopo la sua inversione, nuovi elementi permettono di comprendere meglio l'organizzazione del lotto. Permettono anche di analizzare la campagna d'intossicazione mediatica che ha riesce a presentare il presidente eletto come un tyran génocidaire ed un'impugnatura di mercenari come un esercito di ribelli.
Da parte di Thierry Meyssan

Tendenza
Austria : le Socialisti si combinano a Jörg Haider

A Vienna, nel 2000, l'entrata del FPÖ di Jörg Haider al governo aveva sollevato il indignation di tutta l'Europa. Sanzioni erano state prese contro l'Austria ed una clausola d'esclusione era stata elaborata nell'Unione europea. Quattro anni più tardi, coloro che avevano gridato allo scandalo legano un'alleanza regionale con la stessa FPÖ attorno al governatore Jörg Haider. Nel frattempo, Ariel Sharon è arrivato al governo a Tel-Aviv, Jean-Marie il Pen si è espresso in Ha'aretz e Gianfranco Fini è stato ricevuto in Israele : la destra estrema è diventata respectable da allora che ha cambiato capro espiatorio.


Sottoscrivete a 'Voltaire '


A RAGGI X (articoli de plus oltre tre mesi in accesso libero)


In avant-première
Iraq : le notizie intoxs

Chi si ricorda dell'atto d'accusa contro il Iraq del segretario di Stato Colin L. Powell, il 5 febbraio 2003 ? Chi ha ancora allo spirito le armi di distruzione massiccia, i ronzi che permettono a Saddam Hussein di colpire l'America, i campi d'addestramento di Al Qaïda in Iraq o anche la favola dell'uranio importato dal Niger dal Raïs ? Se tutte quest'imputazioni, successivamente, sono state smentite, hanno permesso di giustificare l'invasione del paese. La stampa "di riferimento ", che si era allora trasformato in cassa di risonanza delle allegazioni di Washington, accoglie ormai le rivelazioni dei neo-conservatori con più prudenza ? Non, in base nuovi "scoops " al legante Al Qaeda e la resistenza irachena.

 "forgiare la nuova normalità americana "
Ricorso all'esercito di fronte al nemico interno

I partigiani della militarisation degli Stati Uniti, riuniti nell'ambito della Commissione molto ufficiale Gilmore, hanno raccomandato misure di eccezioni dal 1999, ma hanno ottenuto soddisfazione soltanto dopo gli attentati dell'11 settembre. La loro quinta relazione, forgiare la nuova normalità americana, reso pubblico questa settimana, raccomanda di issare la lotta antiterrorista sopra tutte le altre attività governative, implicare la società civile ed estendere le competenze dell'esercito in materia di informazioni, d'indagine e di repressione. La Commissione propone di superare l'antagonismo tra libertà e sicurezza sciogliendo la distinzione tra civile e soldato.

Il clan Bush
James A. Baker III, un amico fedele

Jacques Chirac riceveva il 16 dicembre 2003 l'emissario speciale degli Stati Uniti, James Baker. La sua visita mirava a negoziare con Parigi una riduzione del debito iracheno che, che ammonta a 200 miliardi di dollari, ritarda il pieno sfruttamento delle risorse locali da parte di Washington. L'ex segretario di Stato stati-unien appare di nuovo ad un momento chiave della carriera di George W. Bush. Dopo averlo salvato del fallimento nel 1981, James Baker ha gestito la sua fortuna alla testa del Carlyle Group. Si è in seguito opposto allo sconto manuale delle voci allora della presidenziale del 2000, che permettono alla Corte suprema di designare junior alla presidenza degli Stati Uniti.

 "una forza per il bene "
L'esercito britannico si adegua alle esigenze di Bush

Un progetto ambizioso di riorganizzazione militare è attualmente discusso nel Regno Unito. Riprendendo la retorica di Washington, il ministro della difesa, Geoff Hoon, ha reso pubblico il nuovo obiettivo dell'esercito britannico : essere  "una forza per il bene ". Deve dunque svolgere un ruolo centrale  nella "guerra mondiale al terrorismo " condotta dagli Stati Uniti. Intervenendo in Irlanda del Nord, nei balcani, in Sierra Leone, in Afganistan ed in Iraq, l'esercito si è specializzato  nel "mantenimento della pace " e  la "lotta contro il terrorismo ". Espressioni politicamente corrette che significano concretamente stabilizzare regioni faccia a forme di insurrection.


TRIBUNE LIBERE INTERNAZIONALI
(accessibili agli abbonati o con micropaiement)
La sintesi dei dibattiti strategici e l'analisi delle tendenze internazionali con lo studio delle tribune sembrate nella stampa internazionale.

 Elogio dell'servilité journalistique

 Il Sudamerica si rivolge verso l'Europa

 Legare ETA ad Al Qaïda per giustificare la guerra al terrorismo

  "non è e le democrazie sono presunte reagire "

 Si è trovato il colpevole degli attentati di Madrid : Satana !


RIFERIMENTI


16 marzo 1968
Crimine di guerra a My Lai
L'informazione sarà conosciuta soltanto un anno più tardi dopo che il soldato Ridenhour, preso di remords, aveva dato l'allarme al congresso degli stati uniti. Il 16 marzo 1968, C Company dello Lt. William Calley circonda il piccolo villaggio di My Lai in Vietnam. Le case sono incendiate, la popolazione civile raccolta e sistematicamente abbattuta. Alcuni soldati rifiutano di trarre su bambini di 5 anni e lanciare granate su gruppi di donne con lattanti, ma Calley il fatto tacere e forzato a partecipare al massacro... mentre altri prendono fotografie. 300 civili sono massacrati. In occasione della commissione d'indagine nell'1969, il pentagono perorerà il bavure. Ma Calley affermerà che aveva ricevuto l'ordine "di pulire la zona, del bambino al vieillard ". L'orrore degli clichés pubblicati dalla stampa così che la freddezza militare della prova di Calley contribuirà a rafforzare il movimento contro la guerra agli USA. 
22 marzo 1927
Applicazioni civili dei gas di combattimento

19 aprile 1993
Armageddon mediatico a Waco

18 marzo 1871
Il tumulo rosso suona l'inizio del comune

17 marzo 1930
Gandhi lancia la désobeissance civile



Abonnés


Ricevete ogni giorno Voltaire, la rivista di analisi internazionali in PDF pronto a stampare, in il vostro zoppica alle lettere.
> teletrasmettere un numero

Accedete a tutti gli articoli ed alla tribuna degli abbonati su reseauvoltaire.net.
> in sapere più...

> Mi iscrivo a Voltaire

 

Rete Voltaire - informazioni legali - gestire la vostra sottoscrizione al bollettino d'informazione
 

 
 

Area
down
load

   

Mail
Gratis

 
 
     
 

webmaster@mariorossi.net

 
 
 
 
mrnmail
 
 
         


Powered by GdAonline