Notizie dalla Rete Voltaire

by Mario Rossi Network 

 
     
 

Area
51

   

Rete
Voltaire

 

Indice del Sommario


Réseau Voltaire.net - per la libertà 
d'espressione

I principali titoli della settimana dal 10 al 16 maggio 2004

OFFESA OVVIA


BAD tenente
I poliziotti militari della prigione di Abu Grahib avevano ricevuto ordini per umiliare e torturare i prigionieri iracheni, e così sì, che li ha dati loro ? Provando a trovare risposte a queste domanda in occasione di udienze al congresso, i senatori hanno inteso evocare il ruolo del tenente generale William Boykin. Desiderano dunque interrogarlo. Ma il pentagono si oppone. Teme che il generale Boykin, più abituato a crapahuter che da sviluppare al Capitole, si consegna a nuove dichiarazioni sulla superiorità del dio dei cristiani e sul diabolisme dell'islam.
La presa di coscienza dei senatori e della stampa stati-unienne è tardiva : nella nostra edizione del 3 maggio, avevamo segnalato che le torture in Iraq non erano bavures isolate, ma l'applicazione a grande scala di metodi di contro-insurrection sotto l'ordine del generale Boykin.&n bsp;
CUsa-Colombia, un'alleanza anti Chavez ? >>>

I deputati israeliani invitano Tsahal a commettere crimini di guerra >>>

Per i repubblicani, la tortura, non sono grave >>>


A RAGGI X (accessibili agli abbonati o con micropaiement)
America latina
Otto Reich ed il contre-révolution

Per imporre il suo ordine in America latina, George W. Bush ha fatto appello ad uno specialista inflessibile della contre-révolution, Otto Reich. Nonostante le proteste di tutti gli stati latino-americani e del senato, ne ha fatto il suo emissario speciale nel continente. L'uomo ha un passato caricato : plannificateur di destabilizzazioni, concépteur di propaganda, protettore di terroristi ed organizzatore di colpi di Stato. Inoltre, unendo l'utile al piacevole, promuove gli interessi dei suoi clienti personali come Bacardi e Lockheed.
Con paul Labarique, Arthur Lepic

Vuoto giuridico
Chi governa il Iraq ?

Contrariamente a ciò che il suo titolo potrebbe fare credere, l'autorità provvisoria della coalizione in Iraq non è un organo della coalizione, né anche un'agenzia degli Stati Uniti. Le controversie verificate a proposito della gara d'appalto per la ricostruzione mostrano che l'autorità non è un'istituzione di diritto pubblico, ma un'impresa privata. George W. Bush ha privatizzato il Iraq, come Léopold II del Belgio in lo trasformò il Congo, rivela Thierry Meyssan in un intervento dinanzi alla conferenza di sostegno alla resistenza irachena (Parigi, 15 maggio 2004).
Da parte di Thierry Meyssan

Terrorismo
La lega anti-comunista mondiale, un'internazionale del crimine

Fondato a Taiwan da Tchang Kaï-Chek, révérend Moon e dei criminali di guerra nazisti e nippons, la lega anti-comunista mondiale (WACL) è stato inizialmente utilizzato sotto Nixon per estendere i metodi di contro-insurrection in Sud-est asiatico ed in America latina. Sette capi di Stato partecipavano allora ai suoi lavori. Ha conosciuto una nuova vitalità sotto Reagan che diventa uno strumento congiunto del complesso industriale-militare stati-unien e dello CIA nella guerra fredda. Fu allora incaricato degli assassinii politici e della formazione dei contro-guérillas in tutte le zone di conflitti, anche in Afganistan dove era rappresentata da Oussama Ben Laden.
Da parte di Thierry Meyssan

Grande gioco caucasico
 Il "domino " ceceno

La seconda guerra della Cecenia si inserisce nel quadro più ampio di un confronto tra grandi potenze nel Caucaso. Per garantirsi del controllo delle risorse della Caspienne e soprattutto della rete di condutture che richiede il loro sfruttamento, la Federazione della Russia e gli Stati Uniti si consegnano attualmente a lotte di influenze muscolari su molte zone strategiche. L'instabilità cronica della provincia cecena ne fa così un "domino " essenziale tra le mani di Washington. Ultima parte di nostro enqûete sul conflitto ceceno.

Guerre di risorse
Lo spostamento del potere petrolifero

I giacimenti petroliferi non sono inesauribili. Alcuni stati le cui riserve si riducono perdono gradualmente questo canestro. Altri, soprattutto in Medio Oriente, possono sperare di produrre a prezzi bassi ancora alcuni anni. L'aumento costante della domanda ed il ribasso prevedibile dell'offerta a medio termine preoccupano gli Stati Uniti, primo consumatore mondiale. Economisti di qualsiasi bordo richiedono una regolazione dell'accesso mondiale all'energia, difetto di che le guerre di predazione, come l'invasione del Iraq, si moltiplicheranno.
Con jack Naffair, Arthur Lepic


Sottoscrivete a 'Voltaire '


A RAGGI X (articoli de plus oltre tre mesi in accesso libero)


Diplomazia pubblica
Vendere la democrazia di mercato

13 FEBBRAIO 2004 | Washington interpreta l'opposizione alla sua politica estera come un sintomo della gelosia e della frustrazione delle popolazioni arabe dinanziallo American Way of Life. Constatando il fallimento delle sue campagne di comunicazione, ha deciso di aumentare i mezzi ed affidarli ad uno protetta di James Baker, Margaret Tutwiler. Radio e televisioni in Arabi ed in persan faranno gradire la cultura stati-unienne ai giovani musulmani. Ma si può vendere l'immagine imperiale degli Stati Uniti come un segno di soda ?

Remodelage dell'opinione pubblica
Le buone ragioni di intervenire in Iran

12 FEBBRAIO 2004 | Dopo l'invasione del Iraq, i falconi rafforzano la pressione sull'Iran e la Siria. L'Ufficio dei piani speciali del pentagono struttura dei gruppi d'opposizione iraniani in esilio attorno ai fili del shah scaduto ed orchestra una campagna internazionale di propaganda. Anticipando un'eventuale opposizione di Parigi, mette l'accento sull'modelage dell'opinione pubblica francese. Infine, riabilita Moudjahidines del popolo e negozia il loro réarmement benché il dipartimento di Stato li qualifichi come terroristi.

Armamento, affare & CIA
Frank onorato Carlucci

11 FEBBRAIO 2004 | Il proprietario del Carlyle Group, Frank Carlucci, è diventato "l'uomo che occorre incontrare " a Washington. Si riunisce, infatti, al consiglio d'amministrazione di numerose società ed influisce in particolare sulla politica estera e di difesa degli Stati Uniti. Di Kinshasa alla Tanzania, passando per il Brasile ed il Portogallo, fu implicato in molti colpi di Stato. È, oggi ancora, il alter ego di Donald Rumsfeld con che divise la sua camera di studente e condusse tutta la sua carriera alla CIA, al Consiglio nazionale di sicurezza, al pentagono e negli affari.
Da parte di Thierry Meyssan

Cerchi d'influenza atlantistes in Francia
La faccia nascosta della fondazione Saint-Simon

10 FEBBRAIO 2004 | Uscita degli ambienti anti-comunisti della guerra fredda, la fondazione Saint-Simon ha con discrezione raccolto in Francia, negli anni 80 e 90, personalità politiche, economiche, culturali e mediatiche. Tra l'altro membri eminenti : Pierre Rosanvallon, Alain Minc, Francis Mer, Serge July, Laurent Joffrin, Luc Ferry, Alain Finkielkraut, o anche Christine Ockrent. Membro del club dell'Aia, una rete internazionale di think-tanks animata dalla CIA, la fondazione Saint-Simon ha eclissato gli intellettuali della sinistra non atlantiste ed ha imposto una forma di pensiero unico in Francia.
Con Denis Boneau

Complesso industriale-militare stati-unien
Carlyle Group un affare di iniziati

9 FEBBRAIO 2004 | Primo amministratore mondiale di portafogli, Carlyle Group raccoglie il gratin della politica mondiale. Controllato dall'ex segretario alla difesa Frank Carlucci, comprende tanto George Bush padre che Ben Laden, George Soros, Mikhail Khodorkovsky o John Major. Si è specializzato nella presa di controllo di società d'armamento e di mass media. Approfittando della presidenza di uno dei suoi vecchi quadri, Bush fili, influisce secondo i suoi interessi sulla politica estera degli Stati Uniti. Utilizzando ed approfittando delle sue relazioni, il gruppo realizza il 30% di rendimento di capitale investito il rischio di vedersi regolarmente messi in causa in affari di iniziati e di corruzione.


TRIBUNE LIBERE INTERNAZIONALI
(accessibili agli abbonati o con micropaiement)
La sintesi dei dibattiti strategici e l'analisi delle tendenze internazionali con lo studio delle tribune sembrate nella stampa internazionale.

 Rumsfeld straripato alla destra estrema

 Le norme della guerra

 Atlantistes adattano il loro discorso

 Organizzare la sconfitta in Iraq

 Tortura : un indignation a ritardamento


RIFERIMENTI


17 maggio 1985
Photographe troppo curioso
Jason Herman, giovane photographe nero di Filadelfia, è attaccato nella via da un gruppo di uomini correttamente forniti che lo colpiscono e frugano le sue tasche, che portano via soltanto il suo portafoglio, il sua sacoche e le sue chiavi di casa. Al suo ritorno dell'ospedale, constata che l'appartamento della sua sorella - dove vive da allora che ha perso la sua casa tre giorni prima - è stato frugato di fondo in tetto ed i suoi affari sono scomparsi. Hermann abitava nella stessa via del quartiere generale del movimento militante nero MOVE (di cui fa parte Mummia Abu Jamal) ed aveva fotografato l'operazione di polizia del 13 maggio 1985. che pretende a torto di neutralizzare a colpi di fuoco le forze dell'ordine avevano neutralizzato all'arma di guerra ed avevano assediato la casa. Per finire un elicottero della polizia aveva lanciato una bomba incendiaria sulla costruzione, che distrugge tutto il pasticcio casereccio e che getta alla via migliaia di residenti innocenti. Nella casa di MOVE periscono 11 persone, di cui 5 bambini - essendo alcuni abbattuti dai tiratori d'elite della polizia allora che fuggivano le fiamme. Occorreranno anni di procedura perché gli abitanti della zona siano compensati. 
14 maggio 2004
Emmett Till morto per "l'onore della razza bianca "

13 maggio 1497
La fine della repubblica di Firenze

12 maggio 1993
Le vittime della "mondializzazione felice "

11 Maggio 1983
La chiesa cattolica ammette che la terra gira...



DISCUSSIONE


Boys non vuole morire per Halliburton

Tutti i giornali del gruppo Army Times pubblicheranno simultaneamente, nelle loro edizioni datate del lunedì 17 maggio 2004, un editoriale che denuncia la carenza dell'ordine in Iraq. Lontano dai manigances di Washington dove i democratici chiedono la testa di Rumsfeld di indebolire Bush, ma senza proporre una strategia alternativa, sono qui una voce autorizzata, che rappresenta la fionda degli ufficiali superiori di terreno contro il pentagono, che esige la dimissione del segretario alla difesa.
Questa messa in causa illustra la crisi profonda morale che attraversa le forze armate US. Le GI's accumulano le perdite in Iraq : più di 700 morti al combattimento, probabilmente molto più morti delle loro ferite, e migliaia di invalidi. Tutto ciò per interessi privati, senza alcuno profitto per gli Stati Uniti.

Abonnés


Ricevete ogni giorno Voltaire, la rivista di analisi internazionali in PDF pronto a stampare, in il vostro zoppica alle lettere.
> teletrasmettere un numero


Accedete a tutti gli articoli ed alla tribuna degli abbonati su reseauvoltaire.net.
> in sapere più...


Sostenete attivamente il lavoro della rete Voltaire e garantite la sua indipendenza finanziaria.

> Mi sottoscrivo a Voltaire

 

Rete Voltaire - informazioni legali - gestire la vostra sottoscrizione al bollettino d'informazione
 

 
 

Area
down
load

   

Mail
Gratis

 
 
     
 

webmaster@mariorossi.net

 
 
 
 
mrnmail
 
 
         


Powered by GdAonline