Notizie dalla Rete Voltaire

by Mario Rossi Network 

 
     
 

Area
51

   

Rete
Voltaire

 

Indice del Sommario


Réseau Voltaire.net - per la libertà 
d'espressione

I principali titoli della settimana dal 5 all'11 aprile 2004

OFFESA OVVIA


La sorte del Iraq era sigillata il 20 settembre 2001
Nove giorno dopo gli attentati dell'11 settembre, George W. Bush ha chiesto a Tony Blair il suo aiuto di intervenire in Iraq e lo ha ottenuto. Quest'informazione, che apre una nuova breccia nella réthorique del presidente stati-unien e del primo ministro britannico, è stata appena rivelata dall'ex ambasciatore della sua maestà a Washington, Sir Christophe Meyer, nella rivista Vanity Fair. Assisteva infatti, il 20 settembre 2001, ad un pranzo che riunisce i due uomini. Quando Tony Blair chiese a George Bush se l'attacco del Iraq non lo devierebbe dell'Afganistan, primo obiettivo della "guerra al terrorismo ", il presidente stati-unien rispose : " Sono d'accordo con voi Tony." Dobbiamo occuparsene inizialmente. Ma quando ci saremo occupati dell'Afganistan, dovremo ritornare in Iraq "." 
Il CIA estende la sua psicosi antiterrorista in Europa >>>

Condoleezza Rice rivela che l'Afganistan era un obiettivo entro l'11 settembre >>>

Per "il mondo ", criticare i mass media dipende dall'antisemitismo >>>


A RAGGI X (accessibili agli abbonati o con micropaiement)
Totale e trave vogliono potere lavorare in pace
Tregua in Sudan

Il governo sudanese ed i ribelli del Sud hanno appena firmato un accordo di tregua. Se è rispettato, metterà fine a ventuno anni di guerra civile. La Francia e gli Stati Uniti hanno deciso di favorire insieme il ritorno alla pace, sostenendosi sul Ciad, per permettere infine uno sfruttamento proficuo dei giacimenti petroliferi. La Cina, che aveva parzialmente colonizzato la zona petrolifera, e l'India il suo partner, dovrebbe essere i grandi perdenti del processo.

Storici sotto influenza
Chi "scritto " la storia ?

Le operazioni d'ingerenza culturale condotte in Francia dagli Stati Uniti, nel periodo successivo alla seconda guerra mondiale e lungo la guerra fredda, hanno avuto un impatto molto sulla vita intellettuale del paese. Nel suo ultimo lavoro, historienne Annie Lacroix-Riz denuncia la deriva della sua disciplina dove ricercatori, in ricerca di riconoscimento e di finanziamenti, accettano di allontanarsi dalla verità per produrre lavori per uso politico. Ritorna in particolare sulla conversione di molti universitari, venuti dalle file del PCF, allo anticommunisme più primario e sul récriture della loro storia da imprese legate al Reich o alla collaborazione.
Da parte di Paul Labarique

Protezione
La NATO, un féodalité contemporaneo

Sette nuovi stati, qualsiasi derivato dal vecchio Patto di Varsavia, hanno appena aderito alla NATO. Strutturata dagli Stati Uniti per combattere l'Unione sovietica, l'alleanza atlantica è oggi un'organizzazione privata di obiettivi, da Washington al gradimento delle sue ambizioni. Quest'allargamento aumenta le sue capacità d'intervento pur diluendo poco più una sua ragione di essere iniziale. Meno a di considerare che l'URSS non era pericolosa perché era sovietico, ma perché era russo.


Sottoscrivete a 'Voltaire '


A RAGGI X (articoli de plus oltre tre mesi in accesso libero)


Confronto Bush-Chávez
Ribellione al vertice delle Americhe

Il vertice delle Americhe convocato da Washington doveva pubblicare la zona di libero scambio delle Americhe (ZLEA) e ribadire l'isolamento di Cuba. Ma la riunione si è aperta con una contestazione della sovranità degli Stati Uniti sul continente. Il presidente venezuelano Hugo Chavez ha apertamente preso a parte Condoleezza Rice e fa l'elogio della cooperazione con Fidel Castro. Alcuni giorni prima, il presidente argentin Nestor Kichner aveva dichiarato che guadagnerebbe " per K. O." "di fronte a Bush, tandis che il Brasile di splende Ignacio da Silva aveva imposto il fichage dei cittadini stati-uniens che entrano sul suo territorio."

Assenza di armi di distruzione massiccia in Iraq
Gli Stati Uniti consolidati nelle loro certezze

Washington ha appena richiamato 400 ispettori inviati alla ricerca supposte delle "armi di distruzione massiccia " irachene. Il gruppo diretto da David Kay è passato sette mesi in ricerca delle attrezzature temibili militari presentato da Colin Powell nel febbraio 2003 parte anteriore l'ONU, finalmente, per ritornare bredouille l'8 gennaio 2004. tuttavia, cosa che appare ormai poiché un'intossicazione deliberata dell'opinione pubblica è percepita nel dibattito politico stati-unien soltanto come un semplice errore di valutazione, non che rimettono in discussione il buon fondamento dell'invasione del Iraq.

Cavie umane
Il pentagono sperimenta armi non letali a Guantanamo ed in Iraq

I reponsables politiche stati-uniens, parlamentari e gabinetto civile del dipartimento della difesa, sperano la molta invenzione di nuove armi non letali. Dovrebbero permettere agli eserciti impegnati in missioni di mantenimento della pace o d'occupazione di disporre di un arsenale più elaborato dei semplici gas lacrimogeni, di cannoni ad acqua ed altre palle in gomma. I laboratori del pentagono mettono dunque al punto armi futuristiche : cannoni a il suo, microonde e laser. Dall'11 settembre, applicazioni particulièrent sono studiate, in particolare per neutralizzare pirati dell'aria senza ferire i loro ostaggi. Sperimentazioni sono in corso su prigionieri a Guantanamo e per la gestione delle folle in Iraq.
Da parte di Thom San Pietro

Una cautela del FMI negli Stati Uniti
La guerra, sola alternativa alla crisi economica

Le dichiarazioni di autosatisfaction dell'amministrazione Bush che annunciano una crescita economica record è smentito dai fatti. Effettivamente, la disoccupazione progredisce, la produzione interna crolla e l'economia si gira intera verso la guerra. Il debito esterno raggiunge un livello critico, senza precedenti per un paese industrializzato e, secondo il fondo monetario internazionale, minaccia l'economia mondiale. La specializzazione delle industrie d'armamento rende impossibile un ritorno ad un'economia di pace. Gli Stati Uniti sono entrati in un ciclo infernal in cui la loro sopravvivenza economica dipende dalla prosecuzione della guerra.

 "la rivoluzione delle rose "
I sotto del colpo di Stato in Georgia

Presentato come un movimento spontaneo e non violento, il sollevamento che ha forzato Edouard Chevardnadze a rinunciare alla presidenza della Georgia è effettivamente il frutto di una paziente manipolazione. Sfida strategica e petrolifera tra la Federazione della Russia e gli Stati Uniti, la Georgia è diventata un campo chiuso di confronto delle grandi potenze. La rabbia popolare, abilmente iniziata dall'Institut democratico di Madeleine Albright e strutturata da associazioni di gioventù finanziate da George Soros, ha permesso alla CIA di mettere i suoi uomini al potere a Tbilissi.
Da parte di Paul Labarique


TRIBUNE LIBERE INTERNAZIONALI
(accessibili agli abbonati o con micropaiement)
La sintesi dei dibattiti strategici e l'analisi delle tendenze internazionali con lo studio delle tribune sembrate nella stampa internazionale.

 Libero o doppio in Iraq

 Gli Stati Uniti non hanno preso in considerazione nulla della guerra un'Algeria

 L'intesa cordiale all'ora della crisi dello blairisme

 Rimessa in discussione della vassalité britannico

 L'affare Clarke : un combattimento fratricida


RIFERIMENTI


7 aprile 1965
" Lo avrete, la vostra foutue guerra !" 
Nel periodo successivo all'assassinio di JFK che voleva disimpegnare gli USA del Vietnam, il presidente futuro Lyndon B. Johnson aveva dichiarato ai generali che lo sostenevano "li riordinate perché sia eletto e voi lo abbiate, la vostra foutue guerra ". Nell'agosto 1964, il CIA inventa di qualsiasi parte un attacco del nord-vietnamita su una barca di guerra US nel golfo di Tonkin. Il 7 aprile 1965, Johnson firma l'ordine che autorizza la spedizione massiccia di truppe al suolo in Vietnam. Lo stato major si assume la gestione del "problema sudorientale asiatico ". Con il successo che si conosce. Dieci anni più tardi, giorno per giorno, il 7 aprile 1975, il personale stati-unien è evacuato di Phnom-Penh in Cambogia. La città cadrà poco dopo, che firma la fine dell'impegno coloniale franco-américain in Asia. Riassumendo, i trenta anni di guerra nella regione avranno causato la morte, direttamente o indirettamente, di 26 milioni di PE rsonnes. 
13 aprile 1997
Si è passati a tre peli dello Apocalypse

12 aprile 1943
50 anni di propaganda sul massacro di Katyn

9 aprile 1948
Massacro israeliano a Der Yassine

8 aprile 1987
Quando Charles Pasqua proteggeva un terrorista


Abonnés


Ricevete ogni giorno Voltaire, la rivista di analisi internazionali in PDF pronto a stampare, in il vostro zoppica alle lettere.
> teletrasmettere un numero


Accedete a tutti gli articoli ed alla tribuna degli abbonati su reseauvoltaire.net.
> in sapere più...


Sostenete attivamente il lavoro della rete Voltaire e garantite la sua indipendenza finanziaria.

> Mi sottoscrivo a Voltaire

 

Rete Voltaire - informazioni legali - gestire la vostra sottoscrizione al bollettino d'informazione
 

 
 

Area
down
load

   

Mail
Gratis

 
 
     
 

webmaster@mariorossi.net

 
 
 
 
Emergency
 
 
         


Powered by GdAonline