Notizie dalla Rete Voltaire

by Mario Rossi Network 

 
 
     
 

Area
51

   

Area
Voltaire

 

Indice del Sommario


Réseau Voltaire.net - per la libertà 
d'espressione

I principali titoli della settimana dal 1 al 7 novembre 2004

OFFESA OVVIA


Il carnage iracheno in cifre
L'elezione presidenziale stati-unienne potrebbero bene precedere alcune rivelazioni di dimensione sulla guerra di Iraq. Alle questioni sul vero numero di morti fra la popolazione civile direttamente imputabili ai bombardamenti, alle operazioni diverse così che all'occupazione, una relazione pubblicata dalla rivista medica The Lancet porta risposte più precise dopo un'indagine di terreno : si ritiene alla parola bassa a 100.000 il numero di vittime civili irachene, che occorra aggiungere alle stime del numero di vittime dell'embargo che ha preceduto l'invasione. Per quanto riguarda le perdite del lato della coalizione, lontano dalla propaganda dei mass media conformisti che tengono conto di due o tre morti al giorno in media, la cifra di 80 attacchi quotidiani contro le fo rces unite avanzata da John Kerry la settimana scorsa tende piuttosto a confermare l'analisi che abbiamo fatto situazione militare. La rivista Newsweek afferma del resto, nella sua edizione di questa settimana, che il segretario di Stato e l'ex generale Colin powell ha affidato a parenti che ritiene probabile una vittoria della resistenza. Questa infatti sarebbe riuscita ad infiltrarsi completamente nelle forze irachene che la coalizione tenta di organizzare. Ma è precisamente su queste forze che George W. Bush e John Kerry intende sostenersi per guadagnare la guerra. 
Campagna états-uno-israélienne d'assassinio degli scienziati iracheni >>>

La Francia sceglie di rendere omaggio a cheikh Zayed >>>

L’Iran informa qu’il utilizzerà l’arme petrolifera in caso di sanzioni di >>>

Propaganda militariste e modifica digitale >>>


A RAGGI X (accessibili agli abbonati o con micropaiement)
Senatori, rappresentanti e governatori
Vittoria elettorale locale della destra estrema negli Stati Uniti

Oltre alla frode, l'elezione di George W. Bush alla Maison-Bianco è portata da un'onda réactionnaire senza precedenti negli stati del centro e del Sud. Gli elettori di destra e di sinistra si sono determinati non secondo le loro speranze, ma in funzione dei loro timori rispettivi. Al centro anche della parte repubblicana, i moderati sono scopati dai extrémistes, mentre sul piano federale, i repubblicani rinforzano la loro maggioranza al senato ed alla camera dei rappresentanti. George W. Bush ha ora carta bianca per nominare che auspica a tutti i posti a responsabilità, anche alla Corte suprema per smantellare i diritti delle minoranze.

America latina
Ritorno alla guerra sporca degli anni settanta

Nel momento in cui George W. Bush deve definire gli obiettivi del suo secondo mandato presidenziale, il giornalista messicano Carlos Fazio ricorda che piani d'intervento militare in America latina sono stati preparati dal pentagono fin dall'11 settembre. Sotto copertura di lotta contro il terrorismo, permetterebbero agli Stati Uniti di sradicare ogni opposizione alla loro sovranità imperiale sul continente. Praticamente, Washington farebbe dare in subappalto queste guerre da eserciti locali e mercenari, che riutilizza così le tecniche della guerra sporca degli anni 70 senza dovere sporcarsi direttamente le mani con squadroni della morte.
Da parte di Carlos Fazio

 "debolezza delle democrazie "
Il planisme, un'ideologia fasciste francese

 Il "planisme ", una dottrina derivata dal socialismo revisionista tedesco, ha costituito in Francia, durante gli anni 30, il discorso di predilezione dei "non conformisti ", in particolare delle neo-Socialisti condotte da Marcel Déat e dei polytechniciens del gruppo X. Sotto Vichy, i "pianificatori " si impegneranno in maniera massiccia nella collaborazione.
Con Denis Boneau

Nuova guerra fredda
Washington e Mosca si consegnano battaglia in Ucraina

Il miracolo economico ukrainien ha suscitato bene tensioni al centro di una società divisa, che aprono il paese alle influenze straniere. Partner strategico per la Russia, con i suoi gazoducs e la sua apertura in Mar Nero, l'Ucraina attizza gli appetiti stati-uniens che la vedono già nella NATO e nell'Unione europea. Mosca e Washington hanno scelto i loro candidati alla prossima elezione presidenziale e non forniscono i loro sforzi per sostenerli. Facendo balenare degli accordi economici per il primo, formando e finanziando associazioni e parti politiche per il secondo.
Da parte di Emilia Nazarenko e la redazione


Sottoscrivete a 'Voltaire '


A RAGGI X (articoli de plus oltre tre mesi in accesso libero)


USA : Elezione presidenziale 2004
I democratici agitano la minaccia di colpo di Stato

1 AGOSTO 2004 | Soldati molto di alta fila hanno evocato pubblicamente la possibilità di un attacco terroristico di grande portata contro gli Stati Uniti la vigilia dell'elezione presidenziale. Personalità della parte democratica hanno allora lasciato intendere che l'amministrazione Bush potrebbe lasciarla commettere per beneficiare del riflesso di sostegno al presidente in periodo di crisi. Altri hanno anche suggerito che l'amministrazione Bush potrebbe sostenersi su questa minaccia per sospendere le elezioni e mantenersi al potere. Questo d'intenzione mira soprattutto a presentare John Kerry come un rifugio contro un'eventuale deriva dittatoriale, allora che in realtà, è già innescata con il suo sostegno.
Da parte di Paul Labarique


TRIBUNE LIBERE INTERNAZIONALI
(accessibili agli abbonati o con micropaiement)
La sintesi dei dibattiti strategici e l'analisi delle tendenze internazionali con lo studio delle tribune sembrate nella stampa internazionale.

 Difficile accettare la natura del regime

 Verso un criminalisation dello antisionisme ?

 Prima dell'elezione, l'Europa si interroga

 Speculazioni sul dopo Arafat

 Lotti a Kiev


RIFERIMENTI


28 ottobre 1922
Un dittatore inviato e protetto da dio
In Italia, il capo dei "fasci italiani " (fascii) Benito Mussolini si afferra del potere con il sostegno attivo della chiesa cattolica. Il papa Pie XI dichiara, in occasione di una messa grandiose in onore del Duce, che "Mussolini è un uomo che ci è inviato dalla provvidenza divina ". In cambio di questi buoni servizi, il dittatore firma gli accordi dell'Latran che restituiscono i Stati pontifici al Saint-Siege e riconoscono la dottrina cattolica come primordiale in Italia. Quattro anni più tardi, il 31 ottobre 1926, a Bologna, Mussolini sfuggiranno ad un attentato commesso da un militante della lega athéiste, il giovane Anteo Zamboni, di 15 anni, figli il capo anarchiste Mammolo Zamboni. Approvato immediatamente, sarà linciato dai fascisti. Il vaticano fa diffondere nelle scuole e chiese un'immagine pia che mostrare la morte del bambino Zamboni, "giocattolo del diavolo, nemico della fede, punito dalla mano di dio ". 
8 novembre 1755
Incitamento economico al genocidio

2 novembre 1530
La speculazione annega 400.000 persone in Olanda

1 novembre 1919
Il divieto fa la felicità dei gangsters... e della polizia.



DISCUSSIONE


Questioni senza risposte
Il fantasma della casa-Bianco

Mentre la stampa europea vede nell'elezione presidenziale stati-unienne una sfida internazionale principale, oltre Atlantico due figure politiche attivisti tentano di riassegnare il fondo del problema. Il democratico Cynthia McKinney e Républicaine Catherine Austin Fitts ci ricordano che poco importa che dei due candidati siègera all'ufficio ovale, un fantasma abiterà i luoghi tanto che le domande delle famiglie delle vittime dell'11 settembre resteranno senza risposte. Riproduciamo l'integrità della loro tribuna sembrata su 911truth.org.

Abonnés


Ricevete ogni giorno Voltaire, la rivista di analisi internazionali in PDF pronto a stampare, in il vostro zoppica alle lettere.
> teletrasmettere un numero


Accedete a tutti gli articoli ed alla tribuna degli abbonati su reseauvoltaire.net.
> in sapere più...


Sostenete attivamente il lavoro della rete Voltaire e garantite la sua indipendenza finanziaria.

> Mi sottoscrivo a Voltaire

 

Rete Voltaire - informazioni legali - gestire la vostra sottoscrizione al bollettino d'informazione
 

 
 

Area
Mail

   

Area
news
letter

   

Area
User

 
 
   
 

webmaster AT mariorossi.net

 
 
 
 
Mario Rossi Network - Sito Eccellente all'Italian Web Awards 2004

 
         


Powered by GdAonline